silvia cosimini
 
Home
bio
traduzioni
islanda
viaggi
notizie

 

 

 

 
scaricare da qui il curriculum (serio) in .pdf download here my English cv in .pdf format

 

Mi chiamo Silvia Cosimini e sono nata a Montecatini Terme il 9 giugno 1966.
Da quella data in poi ho attraversato un periodo freak, uno punk, uno dark e uno naif; poi sono entrata nella fase medievista e sono partita per il trip celtico, che a sua volta ha innescato quello nordico, durante il quale ho capito che da grande volevo fare la Fernanda Pivano islandese. Mi sono specializzata nel farmi mandare in giro per il mondo a spese dello stato, italiano e non. Sono seguiti anni minimal-postmoderni e anni multietnici, finché non ho trovato l’amore – quello vero! – che si chiama Stefano e mi sono fermata con lui a Mantova, dove trascorriamo periodi da formica a costruire una casa e periodi da cicala coi bagagli in mano. Stefano dice che l’unica cosa che lo spaventa davvero di me è che mi piacciono i film di Peter Greenaway. Insieme abbiamo adottato a distanza Farser, un bambino keniota e qualche anno dopo è nata la Matilde, che ha il travel bug nel dna ed è senz’altro la cosa più bella che io abbia mai fatto nella vita.
La vita mi ha riservato tre profonde delusioni: scoprire che Omero probabilmente non era mai esistito, che i tappeti non volavano e che gran parte dei libri che leggevo non erano stati scritti originariamente in italiano.
Due i sogni di cosa fare da grande: abitare in una casa di campagna e sposare un ambasciatore. Non ho fatto né l’una né l’altra, ma sono felice lo stesso. Se la felicità è di questo mondo. Ho vissuto per anni nella convinzione di essere un bluff e che prima o poi il velo si sarebbe squarciato, ma dato che finora non è mai successo niente del genere...

 
 
 

info@silviacosimini.com

ultimo aggiornamento: 15-11-10