top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreSilvia Cosimini

Arnaldur Indriðason, Sfida cruciale, Guanda, Milano 2013

Arnaldur Indriðason non dice MAI se Marion Briem è un uomo o una donna e la lingua islandese gli consente facilmente di mantenere tale ambiguità. Più volte intervistato sull'argomento, l'autore sostiene di voler lasciare che i lettori se lo/la figurino come preferiscono.

Tradurlo al femminile è stata una decisione presa in gioventù, risalente al primo libro e a una decina di anni fa, quando ignoravo che le cose si sarebbero evolute in questo modo.

Trasformarlo al maschile in quest'ultimo libro, nonostante le iterate raccomandazioni, e tutti gli sforzi fatti per non definirlo nemmeno in italiano, è stata una decisione della redazione, dalla quale mi dissocio completamente. Addio, caro Arnaldur. Ti lascio perché non voglio più lavorare così.

24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page